Ayakashi

Adolescenti e spiriti sanguinari, nell’adattamento di una visual novel

Ayakashi

Yuu è un ragazzo con alcuni poteri speciali. Riesce, ad esempio, a piegare cucchiai e sviluppare alcune forze “paranormali”. Un giorno, i bulli della sua scuola iniziano a prendersela con lui, chiedendogli di mostrare il suo potere: Yuu scopre così di non essere il solo ad avere simili abilità, ma realizza al tempo stesso che esse possono essere utilizzate per scopi estremamente crudeli! In tale occasione fa la conoscenza di Eimu, una misteriosa e cupa ragazza che tenta di tenerlo all’oscuro di tutto… con scarsi risultato, dato che i guai sembrano cercare Yuu senza sosta.
Ma cosa si nasconde dietro ai poteri che alcuni ragazzi sembrano aver sviluppato? Perché tutti se la prendono con Yuu? Cosa ha lui di speciale rispetto agli altri?

In un primo momento, sono rimasto parecchio sorpreso dalla trama che si sviluppava in questo anime di dodici puntate, tratto da una visual novel: generalmente tali storie sono riempite di amore mieloso, mentre qui non ce n’è praticamente traccia. Inoltre, nel primo paio di episodi si assiste ad una buona dose di sbudellamenti assortiti, assieme ad un mistero che monta sempre più, in tutta rapidità: quando stavo per iniziare a nutrire notevoli speranze, tuttavia, esse sono state spazzate via.
Una volta preparata la scena iniziale, la storia inizia infatti a correre a perdifiato lasciando indietro sia i personaggi che gli spettatori: accade tutto a velocità smodata: non c’è tempo di assistere ad un avvenimento che ce ne sono già mille altri, e il collegamento tra gli stessi è vagamente intuibile ma ben raramente spiegato. Si arriva al punto in cui i personaggi si pongono una domanda (che anche gli spettatori, giustamente, hanno da fare), e la risposta è non lo so, andiamo avanti. Il problema viene poi totalmente trascurato e la risposta si perde nelle nebbie, con altri centomila fatti che continuano a succedere.
Le fasi finali inoltre son prevedibile e la conclusione è quanto di più banale possa esistere.

Si può pertanto capire come, in un ambiente similmente stressato, i personaggi non abbiano alcun tempo di crescere, svilupparsi o rivelarsi: gli unici cambiamenti accadono di botto e senza alcun avvenimento che possa causare le presunte “prese di coscienza” che provocano il mutamento. Questo porta inoltre a non avere alcuna connessione emotiva con le figure a schermo (senza contare che alcune compaiono senza alcuna logica, deambulano per mezza serie a caso, poi fanno qualcosa e infine spariscono in maniera stupida), e quindi a interessarsi poco al loro destino. Unica nota positiva il cattivo, che fino a 4/5 aveva tenuto un profilo sufficientemente crudele da esser credibile… per poi, nel finale, fare la figura del pirla.

I disegni e l’animazione, per essere del 2007, sono tendenti al carente: anche gli Ayakashi (gli spiriti che donano i poteri di cui si parlava prima) non sono nulla di che, e i combattimenti tra essi non sono assolutamente emozionanti.
Il sonoro è anonimo e non apporta alcun buon punto alla serie.

Insomma, Ayakashi è una mezza delusione. Ha il pregio di tentare una trama un po’ più originale del “tutti amano lo stupido personaggio principale” e un po’ di arti tranciati aiuta a rendere un bell’ambiente paranoico e pauroso, ma tutto ciò avviene solo all’inizio: poi si perde in sé stesso, risultando a malapena comprensibile e affrettato.

Voto: 5,5. Peccato, sviluppandolo con un po’ più di calma avrebbe potuto uscire qualcosa di davvero carino.

Consigliato a: chi vuol vedere tante belle ragazze sullo schermo (anche se il fanservice è assente); chi non disprezza mai qualche braccio mutilato e qualche innocente sgozzato; chi vuol vedere che da una visual novel si può tirar fuori qualcosa di diverso, sebbene la qualità sia quella che è.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...