Kaleido Star

Un anime sulla forza dei sogni che solo i pazzi osano rincorrere:

Kaleido Star

Sora Naegino è una ragazza 16enne giapponese che ha un grande sogno: diventare una stella del Kaleido Stage! Esso è infatti un famosissimo circo acrobatico, in cui solo i migliori performanti da tutto il mondo vengono selezionati ed addestrati. Tra di essi c’è anche la sua diva preferita, Layla Hamilton, con la quale Sora spera un giorno di poter salire insieme sul palco.
La strada è tuttavia irta e piena di difficoltà, dall’inizio alla fine: riuscirà Sora a realizzare i suoi sogni senza venir schiacciata dalla loro enormità?

Questa serie di 51 puntate (con un paio di OVA che poco o nulla portano in più alla trama) è, come il numero degli episodi può far dedurre, composta di due spezzoni principali frazionati in varie sotto-trame.
Nel primo spezzone si assiste all’arrivo di Sora, al suo insediamento all’interno del Kaleido Stage e all’inizio della sua maturazione, con il supporto delle sue amiche e la supervisione dei suoi severi maestri: qui impariamo a conoscere bene il carattere di tutti loro, e la cosa che più colpisce è la generale positività di ognuno.
I problemi sono difatti tanti e di diverso tipo (problemi con le performances, complicazioni familiari, dubbi personali, screzi relazionali,…) ma essi vengono affrontati con decisione e al pieno delle proprie capacità, tentando di trovare il positivo in ogni situazione.
Anche le caratterizzazioni dei personaggi vertono all’ottimismo: Sora à la regina in tale campo, sebbene non sconfini praticamente mai nell’irreale “eroina che sorride in ogni caso, anche se prende palate in faccia”. Anche lei ha la sua buona dose di dubbi e preoccupazioni, ma -spesso con l’aiuto di chi le sta intorno- riesce a superare difficoltà dopo difficoltà.
Perlando del cast secondario, esso è importante per lo sviluppo di Sora stessa: i consigli degli amici vengono infatti ritenuti preziosi e non tutti gli aiuti vengono serviti su un piatto d’argento con due chiacchiere e un sorriso, di modo da evitare la ripetitività delle situazioni.

Con la seconda parte della trama, dopo la ventiseiesima puntata, la situazione purtroppo cambia parecchio: dato che a metà serie vengono sistemate parecchie cose e chiuse molte faccende, si reinizia con una nuova partenza. L’introduzione di nuovi personaggi porta però negatività e disagio all’interno del cast, che fino ad ora era stato quasi totalmente coordinato e compatto. I personaggi di supporto diventano poco più che delle macchiette per alleviare l’ambiente (decisamente meno comico e spensierato della prima parte), e Sora diventa estremamente dubbiosa ed insicura. Si passano molte puntate a vedere un personaggio, prima scavezzacollo e sempre pronto ad affrontare le sfide, diventare l’ombra di sé stesso e incupire l’intera trama.
Fortunatamente nelle ultime dieci puntate il tono si livella nuovamente ai toni dell’inizio (sebbene i personaggi di supporto rimangano abbastanza in disparte), e il finale è scontato ma comunque di grande impatto… e con una piccola sorpresa.

Un altro difetto, forse perdonabile, è quello che tutti gli anime di questo genere si ritrovano ad affrontare: l’innaturale velocità con cui i personaggi imparano le cose. È ovvio che si sta parlando di persone scelte dal palcoscenico, ma passare dal reggersi a malapena sui pattini al fare un doppio mortale indietro andando a piena velocità in 72 ore è un po’ tanto per chiunque. Questo è stato probabilmente fatto per evitare di dilatare i tempi della serie, ma ogni tanto sembra quasi di vedere l’anime di Wonder Woman anziché di una 16enne, seppur piena di talento.
Inoltre, personalmente mi rifiuto di credere che uno show composto di trampolini e trapezi situati a diverse altezze, senza rete di sicurezza e con 6-7 figuranti possa essere totalmente improvvisato… eppure succede più volte durante la serie e questo nuoce un po’ alla credibilità del tutto, un po’ come se si denigrasse il lavoro di chi fa davvero dello spettacolo la sua vita, e deve allenarsi mesi per un singolo spettacolo.

Il disegno non è nulla di particolare, ma l’animazione delle scene dinamiche è ben riuscita: i momenti nei quali mostrano le scene di teatro sono davvero ben fatti, ed è un peccato che ce ne siano così pochi (nuovamente, ne si trovano parecchi di più nella prima parte che non nella seconda). È chiaro che l’importante è l’allenamento e ciò che sta dietro, ma anche un po’ più di gioia per gli occhi nel vedere le coreografie preparate sarebbe stato apprezzato, sebbene qui e là ci siano dei pezzi davvero mozzafiato. Ogni tanto si sfocia nel quasi impossibile, ma in fin dei conti la magia del circo non è proprio questa?
L’audio non è niente di particolare: le sigle sono carine, ma cambiano (indovinate a che puntata? sì, 26) per andare molto più sul tamarro, che poco c’entra col tono della serie. Durante gli show, tuttavia, il sonoro da una mano a creare l’ambiente dello stage.

Insomma, Kaleido Star è un anime di apprezzabile fattura che parla di amicizia, sogni, positività e tenacia: di difetti ce ne sono (tra cui la seconda parte carente e la lunghezza forse un po’ eccessiva – anche se va detto che non diventa mai noioso), però devo dire che l’ho gradito. Con qualche aggiustamento avrebbe potuto essere un piccolo capolavoro, secondo me.

Voto: 7,5. Personalmente darei di più, ma i difetti ci sono e la lunghezza può scoraggiare.

Consigliato a: chi crede che credendo nei propri sogni oltre ogni limite si possa migliorare sé stessi; chi vuole una serie positiva, con una protagonista di grande forza; chi vuol conoscere lo spirito del palcoscenico più maniaco della storia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...