Sketchbook ~full color’s~

Un anime a base di tranquillità e serenità.

Sketchbook ~full color’s~

Sora è una liceale tremendamente timida. Passa il suo tempo libero girando per la città e disegnando sul suo quaderno le cose belle che vede; al primo contatto con qualcuno, va nel panico più totale e non riesce a spiccicar parola. L’unico posto in cui si sente a suo agio è il club dell’arte, in cui si sente tranquilla con (quasi) tutti i membri. Questo anim segue pertanto la quotidiana vita del club dell’arte e del mondo visto dagli occhi di Sora.

Come in tutti gli anime di questo genere, la trama è praticamente inesistente: giorno dopo giorno si vede, per la durata di circa un anno (lungo il quale si dipanano le 13 puntate), le normali vite di un gruppo di ragazzi 16/17enni e della loro sconclusionata docente d’arte.
I personaggi hanno poca profondità, ma curiosamente non risultano piatti: per tutta la serie non si sa praticamente nulla della vita degli amici di Sora a parte gli hobbies e poco altro, ma dopo un po’ ci si sente “connessi” a loro, alle loro semplici vicende, alle loro aspettative e ai loro sogni per il futuro.
Il tono è sempre leggero e scanzonato, anche se non arriva ad essere comico: il lato più ridanciano è lasciato ai gatti del quartiere, che la protagonista nutre e cura e che si ritagliano un decente spazio all’interno delle puntate: ogni tanto hanno delle uscite decisamente ilari.

La parte più interessante della serie è sicuramente il fatto che si vede il mondo dagli occhi di un’artista: molto spesso le persone non si guardano più in giro perché “conoscono già il posto”, mentre Sora riscopre giorno per giorno ogni via, angolo e dettaglio. Risulta molto carino sentire cosa pensa lei della sua vita di tutti i giorni, ed è carino vedere come trae piacere dai più semplici gesti quotidiani come una buona tazza di té. L’intero ambiente rimane sempre molto heartwarming, e questo è dato principalmente dal passo tranquillo e rilassato che tutta la compagnìa ha nei confronti della vita.
Tale tranquillità porta tuttavia ad un passo davvero lento, anche per uno slice of life: chi lo guarda tenga quindi in mente che ben difficilmente ci saranno pezzi con un incedere incalzante, e il tutto potrebbe risultare noioso per chi non è abituato.

La grafica, per essere del 2007, non è nulla di che: rimane nella media delle produzioni oderne, ma non brilla particolarmente. Stesso discorso si può fare per la musica, senz’infamia e senza lode, anche se opening ed ending non mi sono particolarmente piaciute.

Insomma, Sketchbook ~full color’s~ è un classicissimo slice of life con tutti i pregi e i difetti del caso: il passo lento è inevitabile, ma viene compensato da una visione tranquilla del mondo che può portare un po’ di calma in chi guarda.

Voto: 8. Per il suo genere è un buon lavoro, ma per chi non ama lo stile potrebbe risultare troppo lento e senz’avvenimenti.

Consigliato a: chi apprezza gli slice of life lenti; chi vuole un po’ di tranquillità e serenità sullo schermo; chi apprezza gli anime pieni di gatti, galline, cani, orsi e altra fauna assortita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...