Sayonara Zetsubou Sensei

La disperazione fatta docente, in una cascata di delirio:

Sayonara Zetsubou Sensei

Itoshiki Nozomu è un docente che da sempre vive nella disperazione e nel dolore: un giorno decide di farla finita e di impiccarsi. Il suo tentativo di suicidio viene però fermato da Fuuka Kafuka, una ragazza assolutamente solare che vede unicamente il lato felice della vita e che nemmeno riesce ad immaginarsi la tristezza o il dolore.
Il giorno stesso, Itoshiki scopre che Fuuka è anche sua allieva, e le loro personalità entrano un tantinello in contrasto: non è tuttavia certo lei l’allieva più stramba!

Detta così pare una cosa banale, trita e ritrita: due caratteri totalmente opposti si scontrano, causando incomprensioni di vario genere.
Nulla di più lontano dalla realtà.
Questa serie è composta di totale ed assoluto delirio psicotico, dove ogni allieva ha una diversa tara mentale (hikikomori, sdoppiamento della personalità, dipendenza dal cellulare, mania dell’ordine, stalker,…), e tali disturbi sono rappresentati nella maniera più ilare possibile: non c’è alcun tentativo di moralizzazione o di condanna in SZS, ma unicamente una camionata di situazioni totalmente surreali che diventano ancor più geniali in considerazione dell’apparente normalità in cui esse si svolgono.
Ci sono poche battute vere e proprie, ma la comicità di questa serie verte su molti altri piccoli aspetti: la comicità è sussurrata e delicata, e ciononostante fa schiantare dal ridere: in questo si riconosce pesantemente la mano della SHAFT, casa produttrice che sto imparando ad adorare.

Si nota che è un lavoro che è stato molto curato da tante cose: in primis i disegni, che sono molto particolari (ispirati al disegno tradizionale giapponese) e molto variati, con tante tecniche di disegno diverse adottate per le differenti situazioni, e sempre al posto giusto al momento giusto.
Inoltre, il citazionismo in questo caso raggiunge livelli estremi ma non fastidiosi o necessari di particolari conoscenze per essere apprezzati: basta dare un’occhiata alla lavagna che ad ogni inquadratura cambia scritte per vedere frasi provenienti dai più disparati ambienti: citazioni di re francesi, frasi famose di cartoni animati, liste della spesa dei produttori,… qualsiasi cosa.
Ogni minimo momento va apprezzato ed osservato, perché si arriva al punto di fare pausa per poter osservare i messaggi subliminali contenuti in un singolo frame, oppure si vuole leggere le becerissime barzellette che compaiono qua e là nelle sigle.
Il tocco di genio arriva con i nomi dei personaggi: tutti i nomi, dal primo all’ultimo, sono dei giochi di parole che vengono spiegati a fine puntata (e i subbatori hanno avuto il buon cuore di inserire delle osservazioni per permettere a tutti di capire dove sta l’ironia): assolutamente epico.

Il sonoro è anche degno di nota: le sigle iniziali e finali sono gradevoli (quella iniziale rockeggiante, quella finale che punta più verso al jazz), e anche durante le puntate il supporto audio risulta adatto.

L’unico punto negativo, se tale si può definire, è che nelle ultime puntate perde un po’ di mordente rallentando i ritmi e perdendo un po’ la presa sull’assoluta comicità delle situazioni: non arriva a diventare noioso, ma perde un po’ di smalto rispetto alle prime 8-9 puntate, totalmente deliranti.

Voto: 9. Può sembrare alto, ma è davvero una produzione dietro alla quale si cela un grande lavoro: va premiata.

Consigliato a: chi ama ridere di battute intelligenti; chi vuole varsi un viaggio nelle psicosi giovanili; chi vuole andare in giro urlando zetsuboushita! ogni volta che gli capita qualcosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...