Read or Die

Quando è la carta a far più male della spada:

Read or Die

La storia di Read or Die si snoda attraverso tre OAV seguiti da una serie di 26 puntate: sebbene non sia strettamente necessario, è vivamente consigliato guardarsi prima gli OAV per capire qualcosa di ciò che sta succedendo.

Nell’OAV seguiamo le vicende di Yomiko Readman, una bibliomane compulsiva che ha il potere di comandare la carta a sua volontà: può renderla resistente come l’acciaio o tagliente come il laser, e può costruirci dei famigli per aiutarla nelle più svariate attività.
Yomiko, in arte The Paper, lavora per la biblioteca nazionale inglese e deve affrontare alcuni dei più famosi scrittori del passato, che sono stati clonati e riportati in vita con le caratteristiche dei loro personaggi più famosi. A lei vengono affiancati altri due personaggi molto particolari, e la caccia per salvare il pianeta inizia!
L’OAV mi è piaciuto parecchio: la storia è abbastanza semplice ma i colpi di scena, quando ci sono, sono davvero massicci: i combattimenti sono simpatici e i personaggi amici e nemici sono vari e quindi non noiosi. Il finale è azzeccato e mi ha lasciato molto soddisfatto.

Una volta archiviato l’OAV e iniziata la serie, ci si ritrova spiazzati: nessuno dei personaggi precedentemente presenti viene avvistato, e si ha quasi l’impressione di aver sbagliato qualcosa. Questo viene tuttavia chiarito durante le prime puntate, poiché ci si trova a quattro anni di distanza dagli eventi dell’OAV e questa volta si seguono le vicende di altre tre Paper Master (Yomiko, Maggie e Anita) che devono proteggere una scrittrice in pericolo.
La prima parte della serie è davvero spettacolare: i combattimenti sono adrenalinici, e per una volta i nostri eroi fanno pieno uso dei poteri in loro possesso. Alcune sequenze di combattimento sono veramente geniali e, in considerazione della versatilità che la loro abilità permette, gli autori ci hanno messo un bel po’ di fantasia. Anche la storia non è male, e si segue con piacere: questo accade fino alla fine del primo arco narrativo.

Con l’inizio della seconda parte, purtroppo le cose cominciano a cambiare: ho come l’impressione che i produttori si siano invischiati in una storia originale e molto particolare ma un po’ troppo complessa, non sapendo più come uscirne. La situazione diventa infatti vieppiù caotica e, vedendo man mano le puntate passare, non si vede alcun cenno di risoluzione. Nelle ultime puntate, infine, tutto quanto si svolge alla velocità della luce, creando alcune perplessità sulle spiegazioni date e lasciando un po’ per strada la logica.
Anche i personaggi, sinora brillanti, smettono di usare il cervello: agiscono portati dalla corrente degli eventi, e anche in combattimento si viene a perdere l’originalità precedentemente dimostrata. Il finale, inoltre, è poco soddisfacente e decisamente non mette un degno punto alla fine della storia.

Il lato artistico è encomiabile: contando che l’OAV è di sette anni fa, i disegni sono belli e fluidi, sia nelle scene d’azione che in quelle di dialogo. La musica iniziale è molto simpatica (fa molto telefilm anni ’70), anche se durante la serie in sé la presenza di ulteriori musiche non si fa notare più di tanto.

In definitiva, un’occasione sprecata: hanno fatto un ottimo lavoro fino ai 2/3, per poi rovinare tutto. Peccato.

Voto: 7.5. Fermandosi metà serie, questo voto potrebbe essere anche di un punto più alto.

Consigliato a: chi vuole vedere combattimenti originali; chi ama i libri e si riconosce nelle protagoniste; chi vuole vedere le nuove frontiere dell’origami.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...