Nodame Cantabile

Se apprezzate la musica classica, NON fatevelo scappare:

Nodame Cantabile

In questo anime si parla di Chiaki, uno studente pianista estremamente dotato (e critico verso sé e verso gli altri) con il sogno di diventare direttore d’orchestra. A causa di un diverbio con il suo maestro cambia aula, e incontra Noda Megumi, chiamata Nodame, che sta suonando al pianoforte in maniera spettacolare.

La differenza tra i due è abissale: Chiaki è un perfezionista musicale, segue gli spartiti con rigore e determinazione, ha una vita morigerata ed è ipercritico su tutto; Nodame invece è un caos assoluto, sa a malapena leggere le note dal pentragramma ma ha l’abilità di memorizzare e ripetere i brani che ascolta… interpretandoli a modo suo. Come se non bastasse è disordinatissima, si lava solo quando se ne ricorda e seguita a fare versi gutturali curiosi nelle più svariate occasioni!
Inutile a dirsi, dopo circa 4 secondi Nodame dichiara il suo eterno amore a Chiaki (che ne rimane quantomeno esterrefatto /o disgustato). Da qui in poi si segue la storia di Chiaki e dei suoi sforzi di diventare direttore d’orchestra, ed inoltre si assiste alla follìa di Nodame e del suo genio ribelle.

Questa serie può essere divisa in due chiari spezzoni: durante il primo arco narrativo (fino a puntata 13) è un anime comico con un ottimo sottofondo musicale: da puntata 14 in poi è un anime musicale con un ottimo sottofondo comico.
Nella prima parte infatti si ride parecchio, e di cuore: la parte del leone è interpretata da Nodame, che fa letteralmente schiantare dal ridere, e regge la scena in tutte le puntate. Gli altri elementi sono solo spalle, che offrono ottimi agganci a Nodame ma che nelle poche scene senza di lei non fanno altrettanto ridere. Il divario che esiste in ogni aspetto tra lei e Chiaki è fonte di infinite gag al limite del paradossale, davvero divertenti e rinfrescanti.
Nella seconda parte il tono cambia: non diventa “serio”, ma perde l’alone di delirio e stupidità per prendere un aspetto un po’ più ragionato e composto. Ci sono ancora battute ma sono più rarefatte, a beneficio del lato musicale (di cui parlerò in seguito).
Il finale è prevedibile sin dal terzo minuto della prima puntata, ma questo non è importante: è uno di quegli anime dove l’importante non è l’arrivo, ma il viaggio.
Il comparto visivo è un po’ carente: per essere del 2007 i disegni sono un po’ poveri, poiché credo che le forze siano andate tutte in altri ambiti.

Si arriva quindi alla musica, vero punto focale di questa serie. È al 100% musica classica, sia nei concerti che nei sottofondi, ed è VERA musica classica, suonata da una VERA orchestra e si sente. Ci sono puntate in cui più della metà viene dedicata all’esecuzione di un brano, ed è bene così: l’orecchio festeggia e gaude, anche per me che non sono abituato alla musica classica è un’esperienza assolutamente meravigliosa e intensissima.
Ulteriore nota di merito all’unico punto in cui viene usata la CG: sulle mani degli artisti, per riprodurre effettivamente i giusti movimenti mentre suonano. Assolutamente impareggiabile.

Questo è un anime che va guardato con calma: se si sentisse il bisogno di skippare i pezzi di concerto per “vedere il resto”, è meglio lasciar perdere e andare oltre, non è la serie per voi. Io sono invece rimasto affascinato da quanto la musica classica possa dare, se contestualizzata a dovere. Anche le spiegazioni sugli artisti e sui significati dei veri brani sono stati molto apprezzati, aiutando a visualizzare quanto dovuto.

Voto: 9. Davvero divertente, davvero istruttivo, davvero godibile.

Consigliato a: chi apprezza la buona musica; chi vuole farsi un bel po’ di buone risate con gusto; chi vuol dire gyabo o ukyuu ad ogni momento di sorpresa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...