Shakugan No Shana

Di cambi di genere e storie d’amore:

Shakugan No Shana

La storia, sin dalla prima puntata, sembra molto strana: Yuji, un normale ragazzo, si ritrova subito coinvolto in esperienze paranormali che gli fanno capire che, in realtà, lui è morto tempo prima ed è oramai l’ombra di sé stesso… e a farglielo scoprire, con l’edificante aiuto di una spadata, è la Flame Haze dagli occhi fiammeggianti e i capelli rossi, che vien chiamata Shana. Costei si occupa di eliminare i mostri che si nutrono delle essenze degli esseri umani, per ristabilire l’ordine universale che se no verrebbe compromesso.
Un buon plot per un action anime si direbbe, nevvero? Ebbene, dimenticate tutto ciò, poiché dopo una prima puntata tutta azione e caos, ci si asssesta rapidamente sui binari di una solitissima serie a base d’intrecci di storie d’amore e gelosie.
Già a questo punto la serie non mi ispirava troppo (non sono i generi che più amo), ma il proseguio mi ha veramente mortificato: i personaggi sono di una piattezza incredibile, e i discorsi risultano quanto di più infantile e stereotipato si possa trovare. È come se avessero preso tutti i preconcetti che si trovano nelle varie storie d’amore degli anime e li avessero condensati qui: la ragazza che ama il ragazzo ma non lo vuole ammettere a sé stessa, il ragazzo che è un idiota ma lo amano tutte e non si sa perché,… tutte cose viste e straviste, e presentate qui nel più banale dei modi.

Dal punto di vista tecnico l’anime si salva un po’, poiché la realizzazione è pregevole anche se non fa urlare al miracolo: l’audio è abbastanza trascurabile ma non brutto, e quindi non disturba.

In conclusione, bisogna dire che Shakugan No Shana non è un brutto anime: risulta però veramente insipido e riciclato da mille altre serie simile, e questo lo fa risultare un po’ tedioso. Ho portato a termine la prima serie, ma sicuramente non guarderò la seconda.

Voto: 5.5. Manca di poco la sufficienza a causa della mancanza di carattere da parte di tutti i personaggi.

Consigliato a: chi ancora non ne ha abbastanza delle solite storie d’amore; chi non è infastidito dai cambi di trama; chi vuol sentire ripetere urusai, urusai, urusai! 200 volte a puntata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...